Week-End del 30 dicembre – 01 Gennaio: cosa fare nel territorio aretino

Il fine settimana che arriva ci porta nel nuovo anno con una serie di eventi coinvolgenti per chi ha deciso di trascorrere questi giorni in terra aretina. Prosegue “Arezzo Città del Natale” e in questo fine settimana a cavallo tra i due anni, nel centro storico arrivano i banchi della Fiera Antiquaria.
Nel week-end feste in piazza per salutare l’anno vecchio e concerti in teatro nel giorno di Capodanno per dare il benvenuto al 2023. Non manca la proposta di visita a musei e mostre temporanee, occasioni uniche per rimanere affascinati dall’arte e dalla storia.

San Silvestro e Capodanno con la Fiera Antiquaria

Sabato 31 dicembre e domenica 1 gennaio appuntamento con la Fiera Antiquaria nel centro storico di Arezzo. I banchi degli espositori tornano ad occupare Piazza Grande per conquistare tutti gli appassionati di antiquariato e non solo. Un viaggio fatto di pezzi rari, favolosi oggetti da collezionare, curiosità e meravigliosi arredi. Un appuntamento con la bellezza dell’antiquariato, del modernariato e del vintage per vivere un weekend inaspettato.
Fiera Antiquaria – programma

 

Arezzo Città del Natale, il programma del week-end

Prosegue il programma di “Arezzo Città del Natale” che fino a domenica 8 gennaio 2023 propone una serie di attrazioni fisse ed eventi che permettono di respirare le magiche atmosfere di questo periodo dell’anno.
Nella grande area verde del Prato, l’alta ruota panoramica ci porterà nel nuovo anno regalando una vista emozionante sulla città. Emozione e meraviglia con le prime ombre della sera, quando i palazzi del centro storico si accendono con installazioni luminose che offrono una lettura insolita delle architetture, accompagnando il visitatore in un itinerario affascinante e spettacolare.
Prosegue al Prato il “Mercato delle Meraviglie” ricco di prodotti enogastronomici tipici e tantissime curiosità e nella vicina Fortezza Medicea il regno degli Elfi, uno spettacolare scrigno pieno di sorprese. Per gli appassionati della volta celeste, delle stelle e del sistema solare c’è il “Cinema fulldome e Planetario”, una struttura composta da una cupola geodetica gonfiabile di circa 8 metri di diametro installata al Parco il Prato dove proseguono fino all’8 gennaio proiezioni di film di animazione, documentari e conferenze.
Tra gli eventi che arricchiscono il fine settimana, sabato e domenica dalle ore 16.00 presso il Parco il Prato sono previste le esibizioni degli “Acrobati del borgo”, con i giullari che divertiranno con tanti piccoli spettacoli tra musica, giocoleria e acrobazie. Sempre nel week-end arrivano gli “Zampognari” con le tradizionali musiche itineranti per le strade del centro storico.
Durante l’intero periodo della manifestazione (fino all’8 gennaio 2023) sarà disponibile “Natale al Museo”, un biglietto unico con data aperta, che permetterà di visitare alcuni scrigni d’arte della città come il Museo della Fraternita dei Laici, il Museo Oro d’autore, il percorso espositivo “I colori della Giostra”, la Casa Museo dell’Antiquariato Ivan Bruschi e il MUMEC Museo dei Mezzi di Comunicazione. Il biglietto avrà un costo di 12 euro (6 euro ridotto per ragazzi da 6 a 14 anni, studenti da 15 a 25 anni e over 65). I singoli musei potranno essere visitati tutti i giorni entro il termine della manifestazione ad eccezione dei giorni di chiusura degli stessi.
Arezzo Città del Natale, attrazioni e programma

default

Piazze, feste e musica per San Silvestro

Ad Arezzo il 31 dicembre festa in piazza Sant’Agostino con protagonisti i NewTones, band Rockabilly di Senigallia e a seguire il Djset con Saturnino Celani. Nei locali dell’Informagiovani sarà ospitata l’animazione per i bambini ed Enzo Scartoni accompagnerà lo show fino al countdown, quando verranno offerti brindisi e panettone! La serata sarà condotta da Tommaso Caperdoni e Gabriele Marco Liberatori.
A Cortona ritorna il “Gran gala di San Silvestro” che prenderà il via alle ore 20.00 con l’aperitivo nella sala Crystal di piazza Signorelli per poi proseguire al Teatro Signorelli con la cena. A seguire dalle ore 23.00 inizia la musica e la Festa di Capodanno in piazza della Repubblica per la direzione artistica di Andrea Caneschi e dalle 23.30 deejay set dinamico con Marco Mancini, Enrico Giovagnola sax, Claudio Cuseri drums e Marco Fumagalli DJ.
A Montevarchi festa allo spazio Politeama che prevede cena, musica e djset con la band “Funkids”, che proporrà musica anni 80/90 italiana, dance e rock. Dalle 00.30 la festa continuerà con Niki Skalino dj, Dj Bro e Karna Konte.
Qui le info per Capodanno ad Arezzo

I Concerti di Capodanno

Tradizionale Concerto di Capodanno in programma domenica 1 gennaio alle ore 18.00 presso il Teatro Petrarca ad Arezzo con Oida, l’Orchestra Instabile di Arezzo diretta dal Maestro Alessio Tiezzi. Il programma musicale prevede brani celebri, poemi e danze per permettere un viaggio intorno al mondo. In apertura dedica all’Italia e al compositore Gioacchino Rossini con l’ouverture da “La gazza ladra”. A seguire la Carmen Suite N. 1 che conduce all’opera con un brano del dramma. La seconda parte del programma sarà un travolgente viaggio nella danza e nella tradizione con la Danza Slava op. 46 n. 4 di Dvořák e l’impetuosa quinta Danza Ungherese di Brahms. L’Orchestra esibirà i Valzer viennesi della famiglia Strauss e a seguire le celebri Danze Polovesiane di Aleksandr Borodin. Conclude l’esibizione il brano Danzon N. 2 di Márquez con ritmi latini.
Il concerto è ad ingresso gratuito, previa prenotazione.
Concerto di Capodanno anche a Pratovecchio al Teatro degli Antei con l’orchestra Filarmonica Enea Brizzi, diretta dal maestro Leonardo Rossi. Nel concerto saranno eseguiti brani dalla Traviata, dal Nabucco, dall’Aida per quanto riguarda Giuseppe Verdi, l’autore più presente nel programma. Nella seconda parte l’orchestra eseguirà brani di Gioacchino Rossini, Bizet, Offenbach e Tchaikovsky. Inizio ore 17.00
Concerti di Capodanno

Mostre e Musei in terra d’Arezzo

Il fine settimana permette di visitare mostre e musei che rendono prezioso questo territorio.
Il 1° gennaio, in occasione della consueta iniziativa ministeriale “Domenica al Museo”, il Museo Archeologico Nazionale di Arezzo sarà straordinariamente aperto gratuitamente dalle 10.15 alle 19.15, con ultimo ingresso alle 18.30. Nel pomeriggio, alle ore 15.00 e alle ore 16.00, con il sostegno di Confcommercio, le guide turistiche di Confguide e la direttrice del Museo, Maria Gatto, proporranno dei tour guidati gratuiti per un augurio di inizio anno e con un approfondimento “a sorpresa”. Per prenotarsi: 331.5025517 (Rita) oppure 338.2419829 (Laura).
Un’inedita opportunità di iniziare il nuovo anno all’insegna della cultura attraverso le raccolte del Museo, tappa imperdibile per la conoscenza dell’Arezzo etrusca e romana, recentemente arricchite dalla collezione di ceramiche apule della famiglia Festa da poco acquisita e inserita nel percorso di visita e di sperimentare la nuova app dedicata all’Anfiteatro romano, con ricostruzione 3D del più antico edificio pubblico della città antica.
A San Giovanni Valdarno prosegue “Masaccio e Angelico. Dialogo sulla verità nella pittura”, un’esposizione che rende omaggio al grande pittore Masaccio (1401-1428) nella città che gli diede i natali, in dialogo con un altro protagonista del Rinascimento, Beato Angelico (1395 circa-1455). L’esposizione, allestita in due sedi, al Museo delle Terre Nuove e al Museo della Basilica di Santa Maria delle Grazie.
Bibbiena celebra l’arte fotografica con “Portfolio Italia 2022” la mostra che espone le opere del concorso nazionale e coinvolge i ventidue portfolio finalisti dell’edizione 2022.
Ci porta nel passato di Arezzo l’esposizione “La sottilità dell’aria. Arezzo e il suo territorio negli archivi Alinari” allestita all’interno delle sale Casa Museo Ivan Bruschi. La mostra accompagna lo spettatore tra i variegati paesaggi del territorio aretino seguendo le tracce di una lunga storia di operosa creatività.
Cortona ospita la mostra “Signorelli 500, in viaggio da Cortona a Monte Oliveto” presso Palazzo Casali, un evento fotografico con gli scatti del Fotoclub Etruria alle opere di Luca Signorelli, anteprima delle celebrazioni che caratterizzeranno Cortona nel 2023, in occasione dei 500 anni dell’artista. Anghiari celebra la donna con la mostra “Storie di donne. Da Albrecht Dürer alla contemporaneità di Ilario Fioravanti”. Si tratta di una grande mostra diffusa che unisce quattro luoghi monumentali di Anghiari e racconta cinque secoli di arte dedicata alla potenza espressiva e simbolica della figura femminile, un percorso che va dal Rinascimento all’Età contemporanea.
Per saperne di più consulta Discover Arezzo