Week-End del 29 Ottobre – 1 Novembre: cosa fare nel territorio aretino

Fine settimana lungo grazie al ponte dei Santi e il territorio di Arezzo permette di vivere tanti eventi all’insegna dell’enogastronomia, della cultura, della natura e del buon vivere. Mostre mercato, escursioni guidate, esposizione temporanee, teatro e tanto altro ancora.

I Centogusti dell’Appennino ad Anghiari

Ritorna ad Anghiari l’appuntamento d’autunno con “I Centogusti dell’Appennino”. Da venerdì 29 ottobre a lunedì 1° novembre, in programma una quattro giorni con la mostra mercato sul tema dell’enogastronomia che anima il paese della celebre battaglia di Anghiari. Presenti innumerevoli eccellenze, dai pecorini al cioccolato, dai vini agli ortaggi, dai dolci tipici ai salumi, con possibilità di degustazioni e acquisto sul posto, con il vantaggio di un dialogo diretto con le aziende produttrici. Il tutto sarà accolto nelle antiche botteghe di questo prezioso centro storico. La mostra mercato, giunta alla XXI edizione, permette di fare un viaggio nei sapori e nelle tradizioni. Domenica 1° novembre si svolge la “Camminata dei Centogusti” con partenza dalle mura.
I Centogusti dell’Appennino – Anghiari

Escursioni guidate con Outdoor Experience

Prosegue il calendario Outdoor Experience, un programma di escursioni e attività all’aperto pensato per immergersi nei colori e nei profumi che la stagione autunnale ci regala. Sabato 30 ottobre “Pieve a Sietina e le Terre Barbaritane”, con partenza alle ore 9.30 da località Giovi nei pressi di Arezzo. Sulle ultime pendici del Pratomagno verso la città di Arezzo si trovano le Terre Barbaritane, solcate da antiche vie e impreziosite da antiche Pievi ed Abbazie, per una camminata nello splendido scenario della campagna aretina e scoprire Pieve a Sietina, Badia di Campoleone, Castelluccio.
Domenica 31 ottobre “Halloween nel bosco” un evento pensato per i più piccoli nella natura. Partenza alle ore 10 da Pratovecchio Stia sul “Sentiero dei Tedeschi”. Di tanto in tanto dai boschi esce una strana creatura: sarà uomo o bestia? Buono o cattivo? Realtà o leggenda? Lo potrete scoprire durante questa facile escursione tra gioco, storie di fate e streghe che vivono in mezzo al bosco.
Le escursioni del programma Outdoor Experience, promosso e organizzato dalla Fondazione Arezzo Intour, sono a partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria.
Outdoor experience – tutto il programma delle escursioni

Il fantastico mondo di OZ a Terranuova Bracciolini

Al Teatro Auditorium Le Fornaci a Terranuova Bracciolini in arrivo uno spettacolo e un laboratorio per i bambini e le bambine ispirato al mondo di OZ. Il programma della due giorni prevede sabato 30 e domenica 31 ottobre con inizio alle ore 18.00 lo spettacolo “OZz. Della mancanza e dello stupore” una produzione Diffusioni/KanterStrasse con la regia di Simone Martini. Domenica 31 ottobre laboratorio per bambini “Smeraldo” con la costruzione di burattini in materiali riciclati. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria, orario 15.00-17.00.
La Stagione Teatrale alle Fornaci di Terranuova Bracciolini – programma

A Raggiolo, patria della castagna del Pratomagno

Raggiolo è un piccolissimo borgo adagiato sul versante casentinese del Pratomagno caratterizzato da casette in pietra e piccole stradine, avvolto da boschi, dove il tempo sembra si sia fermato. Qui da generazioni si coltiva il castagno e a fine ottobre si svolge la Festa di Castagnatura, occasione per degustare a pranzo e a cena prelibatezze a base di castagne, ma anche assaggiare vino locale, salumi e prodotti casentinesi. Sabato 30 e domenica 31 ottobre ci si può immergere nella tradizione e identità di Raggiolo visitando anche l’Ecomuseo della castagna che raccoglie la memoria di questo luogo. Tra gli eventi in calendario sabato 30 ottobre la passeggiata “Il borgo sospeso nel tempo” (ore 16), lo spettacolo “Stelle, faville e stornelli” (ore 20.00), con cena sotto le stelle intorno al ceppo acceso in piazza San Michele. Domenica 31 ottobre dalle ore 14.00 visite al Seccatoio del Cavallari e al Mulino di Morino, mentre alle 16.00 rievocazione della pestatura delle castagne nei cestoni con gli zoccoli chiodati. Alle 17.00 il seccatoio e il mulino ospiteranno le novelle raccontate da Samuele Boncompagni e da Andrea Schiatti, nel corso del tradizionale appuntamento di “Tempo di veglia”.
Festa di Castagnatura a Raggiolo – programma

Un week-end tra le mostre degli Uffizi diffusi

Nell’ambito del progetto Uffizi diffusi, promosso dalle Gallerie degli Uffizi per la valorizzazione del patrimonio artistico in Toscana, a Castiglion Fiorentino fino al 6 gennaio è visitabile “L’ultimo sigillo. Le Stimmate di San Francesco a La Verna” con in mostra il capolavoro di Ludovico Cardi, detto il Cigoli, “San Francesco riceve le stigmate” (1596) in prestito dagli Uffizi.
A Poppi per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, fino al 30 novembre “Nel segno di Dante. Il Casentino nella Commedia”, mostra accolta nel castello dei conti Guidi, luogo nel quale egli scrisse una parte della Divina Commedia. Ad Anghiari fino al 6 gennaio “La civiltà delle armi e le Corti del Rinascimento”, un’esposizione che attraverso il racconto delle opere d’arte, svela chi erano gli uomini d’arme anghiaresi, uomini che vissero nel Quattrocento e si trasformarono da guerrieri a uomini amanti della cultura, costruendo significativi contatti con gli ambienti italiani più colti e all’avanguardia del periodo.
Il calendario delle mostre aperte è consultabile su Discover Arezzo