Il Museo Archeologico Nazionale Gaio Cilnio Mecenate

Museo Archeologico Nazionale Gaio Cilnio Mecenate. I tesori dell’Arezzo etrusca e romana in mostra

Per scoprire l’Arezzo Etrusca e Romana c’è il Museo Archeologico Nazionale Gaio Cilnio Mecenate. E’ il museo archeologico più importante della Toscana dopo quello di Firenze e, insieme all’Anfiteatro romano di Arezzo, racconta la storia delle origine antichissime della città. 

Il percorso si snoda in 26 sale su due piani: al pian terreno troviamo i reperti che ripercorrono la storia di Arezzo dalla sua fondazione dall’Età Etrusca fino all’Età Tardo-Antica. Al piano superiore troviamo le sezioni speciali di paleontologia, preistoria e alto medioevo insieme a quelle tematiche con ceramiche e bronzi.

Il Museo Archeologico di Arezzo è imperdibile per la bellissima collezione di gioielli etruschi ritrovati nella necropoli cittadina di Poggio del Sole, per una gigantesca decorazione di un antico frontone di un palazzo che raffigura scene di combattimento, ritrovato nell’odierna Piazza San Jacopo, insieme ai reperti del grandioso Santuario di Castelsecco: lastre decorative, un altare in pietra e statuette votive di bambini in fasce.

Due le rarità che lo rendono unico: la più ricca collezione al mondo di vasi di terra sigillata aretina, detti “vasi corallini”, prodotti ad Arezzo tra la metà del I secolo a.C. e la metà del I d.C. che resero Arezzo famosa in tutta l’antichità e un rarissimo Cratere di Euphronios del 500 a.C. che raffigura la lotta tra Greci e Amazzoni e nello scudo dei guerrieri porta quello che sarebbe diventato il simbolo della città: la Chimera.

Le visite si svolgono in turni di 10 persone, su prenotazione, negli orari sopra indicati.
Il pubblic​o ha a disposizione un tempo di visita di 75 minuti per Museo e Anfiteatro.
I visitatori con esigenze particolari sono pregati di segnalarle in fase di prenotazione.

Info e prenotazioni
Tel. +39 0575 21421
museoarcheologicoarezzo@gruppomosaico.com

Il Museo Archeologico Nazionale Gaio Cilnio Mecenate