Nascosta nel vecchio cimitero di Castiglion Fibocchi c’è un gioiello dell’arte toscana del Trecento. E’ la Chiesa di San Pietro a Pezzano, che si trova lungo la strada Setteponti. Questa piccola chiesa di pietra ha una storia molto travagliata. Consacrata nel 1232, era dipendente dalla Pieve di San Quirico Sopr’Arno. Col tempo, lì vi fu trasferito il fonte battesimale. Restaurata nel 1583 finì però per essere abbandonata dai fedeli verso la metà del Settecento e decadde sino ad essere destinata a sepolcreto, cappella cimiteriale. Verso la fine dell’Ottocento furono eseguiti i lavori di restauro del tetto, ma è nel primo trentennio del Novecento che perse il suo volto originale, grazie ad un restauro in stile novecentesco di Giuseppe Castellucci. 

All’interno, per fortuna, sulla parete di fondo che conserva le strutture originarie, resta visibile un affresco trecentesco con l’Annunciazione di Andrea di Nerio. Un piccolo capolavoro proprio dove non ti aspetti, che splende grazie all’oro e alla veste bianca dell’angelo portatore della buona novella.