L’unica opera di Piero architetto. In mostra il rapporto pittura-matematica tra Piero, Luca Pacioli e Leonardo Da Vinci

Non si può passare da Sansepolcro, senza visitare la casa natale di Piero della Francesca, soprattutto dopo essersi fermati ad ammirare i suoi capolavori al Museo Civico. La casa e’ un edificio di prestigio su tre piani, l’unico progettato dal maestro del Rinascimento. Oggi la Casa è la sede della Fondazione Piero della Francesca ed ha al suo interno un piccolo museo e dei percorsi interattivi ad effetto.

Con un’esposizione multimediale immersiva, la Casa Natale di Piero della Francesca ci racconta una storia straordinaria, quella del suo rapporto con Luca Pacioli il quale, riprendendo i trattati di Piero espose i modelli matematici alla base della sua tecnica pittorica di prospettiva. Luca Pacioli, che poi lavorò a Milano con Leonardo, realizzò i famosi solidi che rappresentano quelle proporzioni geometriche, come l’icosaedro a venti facce. 

Al piano superiore troviamo una mostra delle copie dei gioielli rappresentati nelle opere di Piero della Francesca, anche questi disegnati secondo le regole della gerarchia geometrica rinascimentale.

Photo credits Franco Vannini

La Casa Natale di Piero della Francesca