1. home
  2. /
  3. Itinerari suggeriti
  4. /
  5. Terre di Arezzo
  6. /
  7. In canoa nella riserva di Ponte Buriano e...

In canoa nella riserva
di Ponte Buriano e Penna

Sulle orme di Leonardo: partendo da Ponte Buriano, per molti studiosi quello ritratto nella Gioconda da Leonardo da Vinci, si naviga silenziosamente lungo le rive del fiume Arno, passando sotto le suggestive pareti rocciose per scoprire anfratti e cascatelle nascoste.

La Riserva si sviluppa per circa 7 km di lunghezza lungo il corso dell’Arno, dal ponte romanico di Ponte Buriano fino alla centrale elettrica situata a valle della diga ENEL della Penna e comprende l’invaso artificiale della diga e le zone terrestri limitrofe. Il paesaggio è caratterizzato principalmente dalle dolci colline circostanti all’invaso, costituite da sedimenti fluvio-lacustri di età diversa, con presenza saltuaria di balze e pareti verticali.
Dalla cartiera di Ponte a Buriano fino a Rondine, l’Arno scorre incassato fra le rocce, mentre da Rondine alla Penna il fiume si allarga a costituire l’invaso della Penna. Il paesaggio vegetale è costituito da boschi di roverella, localizzati soprattutto nei versanti direttamente esposti verso l’invaso, da una esigua fascia arborea ripariale, da arbusteti, colture agrarie (situate soprattutto lungo la sponda sinistra dell’Arno) e da una vasta area palustre nella porzione orientale della Riserva.

Condividi