Teatro Verdi Monte San Savino, Stagione 2021 Teatro all’aperto

Preferito

Da mercoledì 14 luglio nel cortile rinascimentale all’interno di Palazzo di Monte, si accenderanno i riflettori sulla stagione teatrale del Teatro Verdi, inusuale stagione estiva a seguito della chiusura del teatro al pubblico per l’intera stagione invernale causa pandemia e terminerà lunedì 19 luglio

Il Teatro Verdi ha deciso di rilanciare la stagione teatrale con “Le dolenti note della Banda Osiris” mercoledì 14 luglio dalle 21.15 con Sandro Berti (mandolino, chitarra, violino, trombone), Gianluigi Carlone (voce, sax, flauto), Roberto Carlone (trombone, basso, tastiere) e Giancarlo Macrì (percussioni, batteria, bassotuba).
Prendendo spunto dall’omonimo libro, “Le dolenti note. Il mestiere del musicista” la Banda Osiris trasforma le pagine scritte in un viaggio musical-teatrale ai confini della realtà. Attraverso musica composta e scomposta, musica da camera e da balcone, Beatles e Vasco Rossi, la Banda Osiris tratteggia il ritratto impietoso della figura del musicista: presuntuoso, permaloso, sfortunato, odiato, amato.

Giovedì 15 luglio
Ore 21.15

Il ritorno di Paolo Benvegnù, con la nuova band, anticipato dall’uscita del suo nuovo disco. Paolo Benvegnù è uno dei più interessanti cantautori italiani. Anche Mina, ha reinterpretato una sua canzone “Io e Te”, ma i suoi brani sono stati cantati anche da Irene Grandi (È solo un sogno), Giusy Ferreri, Marina Rei (Il mare verticale). Benvegnù è stato il chitarrista-cantante fondatore degli Scisma, imprescindibile gruppo alternative-rock italiano. La sua carriera è ricca di produzioni e collaborazioni, tra cui l’ultimo album “Dell’odio dell’innocenza” che è stato finalista al Premio Tenco 2020.
La band: Luca Roccia Baldini (basso e tastiera vox), Daniele Berioli (batteria), Gabriele Berioli (chitarra) e Saverio Zacchei (trombone).

Venerdì 16 luglio
ore 21.15

Uno spettacolo che si interroga sul vero protagonista della Divina Commedia, se sia davvero Dante Alighieri o il fine, l’obiettivo supremo del suo viaggio: Beatrice. Stefano Benni ci risponde con un omaggio e una raccolta dal titolo, per l’appunto, Beatrici. Prima spettacolo teatrale e poi libro, Le Beatrici è un atto di ossequio alla figura femminile e una dedica a tutte le attrici. Una “cantata” contemporanea portata in scena dalla voce di Amanda Sandrelli e dal pianoforte di Rita Marcotulli in un’alternanza tra monologhi e canzoni che rendono omaggio alla complessità della figura femminile.

Lunedì 19 luglio
ore 21.30

Una serata omaggio al grande artista Lucio Dalla Da Come è profondo il mare a Futura e Piazza Grande, fino ad arrivare alle opere meno conosciute.
I protagonisti, ognuno a modo suo e in punta di piedi, interpretano il padre della musica italiana per eccellenza nelle sue più diverse sfumature dando vita a una panoramica completa, esprimendo, ognuno la loro anima attraverso l’interpretazione di questo grande artista senza tempo. Con Tommaso Novi, Luca Guidi, Giulia Pratelli, Gio Mannucci.

Il costo del biglietto: intero 15€ – ridotto 12€ – per tutti gli spettacoli 40€

Ulteriori informazioni e prevendita: 3388431111
Officine della Cultura, Via Trasimeno 16, Arezzo – tel. 0575 27961
Prevendite: biglietteria@officinedellacultura.org o www.ticketone.it.

Teatro Verdi Monte San Savino, Stagione 2021 Teatro all’aperto

Esperienze suggerite