Sud Wave Festival ad Arezzo

Preferito

Dal 16 al 18 dicembre si terrà l’edizione 2021 del Sud Wave Festival tra Parigi e Arezzo, per far scoprire la migliore musica del Sud Europa con l’esibizione di oltre 30 artisti, coinvolti in produzioni originali, prime e esclusive italiane.

Giovedì 16 dicembre – Teatro Petrarca ore 15.00 Arezzo Wave Station premia Elio.
All’artista sarà consegnato il nuovo riconoscimento pensato per gli amici dello storico festival Arezzo Wave. In omaggio un “pied-à-terre” nella città, in virtù del fatto che gli Elio e Le Storie Tese hanno raggiunto la vetta della classifica stilata con i voti del pubblico, tramite i social ed i siti di Arezzo Wave, che li ha selezionati i preferiti tra tutti gli ospiti italiani e stranieri delle ultime 30 edizioni del Festival. L’incontro avrà uno spazio a Radio Capital all’interno del programma di Master Mixo.

Giovedì 16 dicembre – Teatro Petrarca ore 21.00 Sudwave Festival. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria e Super Greenpass.
Sul palco: Las Karamba. Un mix multiculturale tra Venezuela, Argentina, Cuba, Panama e Catalogna, una banda che dà luogo a uno stile musicale dove si sente il son, il chachacha, la salsa, la tomba e i suoni urbani da una prospettiva sociale femminile. Arrivano in data unica e prima assoluta in Italia. Cacao Mental. Un gruppo che unisce Italia e Perù, molti li avranno visti ospiti di Lorenzo Jovanotti nel suo ‘Jova beach party’. Dai ritmi ancestrali della Cumbria alle sonorità metropolitane ed elettroniche milanesi, una lente mentale che trasformerà Arezzo in una jungla di ritmo. Anna Bassy. Vincitrice del concorso Arezzo Wave Ius Soli e vincitrice regionale di Arezzo Wave Veneto, si contenderà il titolo nazionale con gli altri gruppi emergenti scoperti da Arezzo Wave Music Contest. Le Cose Importanti. Band che arriva da Latina, gruppo vincitore di Arezzo Wave Contest 2021. Dopo l’edizione on line dello scorso anno (l’unica della storia del concorso), hanno finalmente l’occasione di presentarsi live.

Venerdì 17 dicembre – Teatro Petrarca ore 14.30-18.30. Finale nazionale Arezzo Wave Music Contest 2021.
Dopo un anno di selezioni e di ascolti da parte di una Giuria qualificata, i migliori 11 finalisti regionali, già nella squadra di Arezzo Wave ’21, si contenderanno l’ambito titolo nazionale. Sul palco: A Lemon dalla Sicilia, Former Friends dalla Calabria, P.F.R. Post Fata Resurgo dalla Campania, La Malasorte dalla Puglia, Le Canzoni Giuste dall’Abruzzo, Cigno dal Lazio, Wabeesabee dall’Umbria, And the Bear dalle Marche, Est-Egò dal Piemonte, Les Jeux Sont Funk dal Trentino Alto-Adige. La finale nazionale sarà anticipata, alle ore 14.30, da un incontro formativo di grande importanza per tutti i musicisti con il sogno di una carriera artistica. Dario Falcini di Rockit (la stella polare di tutte le giovani band e i nuovi artisti italiani) darà informazioni utili ai gruppi su come farsi conoscere e promuovere i propri progetti sia on line che sui media tradizionali. Consigli pratici, errori da evitare, strategie di comunicazione e passaggi fondamentali per conquistare il mondo della musica.

Venerdì 17 dicembre – Teatro Petrarca ore 21.00, Sudwave Festival.
Seconda serata di musica internazionale con molte sorprese uniche e per la prima volta in assoluto live. Da Lisbona e in data unica in Italia, Marinho, che ha rappresentato il Portogallo a Groningen per Eurosonic 2021; acclamata dalla critica internazionale, l’artista offre canzoni indie e folk, fresche e cariche di ottimismo per un futuro migliore. Prima di lei, per scaldare la serata, la chiusura del contest nazionale con 6 scatenati musicisti trentini, eredi di James Brown e del Soul americano, che si presentano con il nome accattivante di Les Jeux Sont Funk, e che lasceranno poi il palco alla Band Le Canzoni Giuste, in arrivo dall’Abruzzo, che chiuderanno le esibizioni dello storico concorso di Arezzo Wave. Il gran finale con il Secret Show della Notte delle Chitarre. The Guitar Night porterà sul palco 3 top chitarristi rock del nostro Paese, che presenteranno i pezzi più importanti della loro vita. Francesco “Fry” Moneti, “core de Arezzo e dei Modena City Ramblers”, partito giovanissimo con Pau e Drigo nel gruppo Gli Inudibili, ha suonato come chitarrista con La Casa del Vento e con Patty Smith, per diventare poi il punto centrale di moltissimi progetti dei Modena City Ramblers (con loro anche nel progetto Dante Rock). Alessandro Finazzo, in arte Finaz, l’altra parte de La Bandabardò, vincitore più volte di vari premi come miglior chitarrista in Italia, dal Premio Tenco al Premio De André (con La Bandabardò), si è esibito di recente a Parigi con Petra Magoni per Arezzo Wave in Paris, presentando il brano composto per il progetto Dante Rock (di cui è protagonista). Riccardo Onori, chitarrista storico di Jovanotti da 20 anni, coautore di tante canzoni che tutti conoscono a memoria, come le famosissime Mi fido di te, Tutto l’amore che ho e tante altre hit con Lorenzo Jovanotti; tra le svariate attività, ha collaborato con la canzone Fango con Ben Harper per il Premio Mogol. Una serata unica, irripetibile e imperdibile.

Sabato 18 dicembre – Casa della Musica, Palazzo della Fraternita dei Laici, ore 16.00-19.00 Sudwave Convention e Dante Rock.
L’ultimo giorno di Festival si apre con 3 incontri da segnare in agenda. Appuntamento con un amico di Arezzo Wave, Claudio Trotta. Con la sua Barley Arts ha portato in Italia centinaia di artisti di fama mondiale, dagli Ac/Dc a Ben Harper, dai Chemical Brothers a Mika e si potrebbe andare all’infinito, ma ci fermiamo a Bruce Springsteen, che il prossimo anno sarà di nuovo in Italia. Anche a Claudio Trotta sarà consegnato il premio di “Arezzo Wave Station” e le chiavi del suo pied a terre. Ci sarà spazio anche per un confronto approfondito in compagnia di amici europei di Sudwave per fare il punto sull’atteso e sperato post Covid per la musica live, tra speranze, situazioni diverse e richieste varie. Alle ore 18.30 la chiusura della Convention con il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, che insieme a Mauro Valenti presenterà il vinile frutto del progetto Dante Rock, introducendo gli artisti che si esibiranno per la serata finale. Dante Rock chiude le celebrazioni dantesche per i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta, ha ricevuto con altri 9 progetti il sostegno della Regione Toscana ed è stato inserito nelle celebrazioni Dante o Tosco, riuscendo con una idea nuova a coinvolgere un pubblico giovane e a stimolarlo nella creazione di opere rock che traggono ispirazione dai testi e dalle parole di Dante Alighieri.

Sabato 18 dicembre – Teatro Petrarca ore 21.00 Dante Rock.
L’evento clou di Sudwave 2021. Il punto di arrivo di un concorso che ha coinvolto più di 500 artisti di tutta Italia e ha visto la vittoria dell’emergente Golconda, cui andranno premi in merce e in denaro da Unicoop Firenze e Fondazione Sistema Toscana, che sarà premiato dal Presidente della Regione Giani. Sarà l’occasione per presentare il vinile, Lp compilation Dante Rock, con la partecipazione di nomi famosi della musica italiana legati tra loro dalle parole del Sommo Poeta rielaborate e musicate. Una serata musicale resa unica in Italia dagli interventi di Elio con il Maestro Roberto Fabbriciani, del vincitore tra i giovani talenti Golconda, e ancora la presenza di Paolo Benvegnù, Casa del Vento, Mau Mau, Modena City Ramblers, Petra Magoni, Finaz e Nuto. Tanti artisti per una serata il cui incasso, ad offerta libera, andrà interamente al Calcit di Arezzo, eche sarà dedicata al ricordo di un grande amico di Arezzo Wave, Enrico “Erriquez” Greppi, cantante e cuore della Bandabardo.

Info

Eventi a ingresso libero, ad eccezione di Dante Rock, con ingresso a offerta per Calcit.
Per Dante Rock è necessario prenotare i biglietti chiamando questo numero +39 328 725 4025 oppure scrivere a info@calcitarezzo.it.
Per altre info visitate il sito http://www.arezzowave.com/

Sud Wave Festival ad Arezzo

Esperienze suggerite