La Primavera è la stagione della rinascita e il Parco delle Foreste Casentinesi è il luogo perfetto per vivere fin nel profondo questa trasformazione. Dopo il letargo invernale, la natura si sveglia ed esce dalla coltre di neve per tornare a splendere in un arcobaleno di colori mai visti. Da ammirare e custodire dentro di noi, per fare nostra tutta la forza della natura e affrontare ricaricati di nuove energie la primavera.

Il risveglio della natura e il ritorno alla vita

 

Tra Inverno e primavera, quando il calendario già segna l’arrivo della nuova stagione, ma la neve resiste sulle vette e sui crinali, le giornate si allungano e il sole si fa splendente. Piano piano torna protagonista il verde degli alberi, le piccole nuove foglie fanno capolino sulle chiome degli alberi. L’aria si riempie di nuovi profumi. 

 

Ecco che spuntano le sentinelle della primavera, dai colori violetto, giallo e bianco: sono i fiori di Bucaneve, crochi, scille e colombine che annunciano il ritorno alla vita con la loro comparsa. E il bosco si riempie di nuovi rumori, da ascoltare in silenzio. I piccoli roditori, i tassi, le volpi, i ghiri, gli scoiattoli escono dalle loro tane.

 

Non c’è niente di meglio di una giornata di primavera nella foresta per ricaricarsi di nuove energie con percorsi, escursioni visite guidate organizzate nel Parco e nelle aree protette: a piedi, a dorso di cavallo o asino o in bicicletta. Verso la diga e l’invaso di Ridracoli ti aspetta Caronte per traghettare la tua e-bike e scoprire i boschi del versante romagnolo o il battello elettrico per goderti la meraviglia di questo specchio d’acqua artificiale incastonato nel cuore delle Foreste Casentinesi. Per vivere tutte le sfumature di questa Primavera Wild.

Sboccia la Primavera nel Parco delle Foreste Casentinesi

Esperienze suggerite