C’era una volta il Vino – Alla scoperta dei vini delle Terre di Arezzo

Storie e sapori antichissimi per una varietà ricca di uve e vitigni. In ogni valle aretina le sue specialità. Da scoprire sorso dopo sorso, da degustare in compagnia, nel relax di questa Toscana da cartolina, per rigenerarci ammirando il panorama in un tramonto da sogno.

La Terra d’Arezzo è terra di vini e di sapori. Una delle più ricche d’Italia per varietà e produzioni vinicole. Tra cantine, tenute secolari, enoteche e vigne la cultura del vino è antichissima, più degli Etruschi, e giunge forte fino a noi e rivive ogni giorno nelle tavole toscane.

 

Non solo Chianti. L’aretino si distingue per il suo Chianti DOCG, per il Valdarno di Sopra DOC, il Cortona DOC, il Valdichiana Toscana DOC e per i suoi vini ad Indicazione Geografica Tipica. Qui si intrecciano le Strade del Vino nelle quattro vallate aretine della Val di Chiana, della Valtiberina, del Casentino e del Valdarno.

 

Parliamo del Chianti dei Colli Aretini, un Sangiovese in purezza o un mix di Sangiovese e vitigni autoctoni come Canaiolo e Colorino, o internazionali come Cabernet Sauvignon e Merlot ed anche Syrah, ma sempre in misura limitata. Per il Chianti Colli Aretini è consentito anche l’uso di uve a bacca bianca come Trebbiano e Malvasia. 

 

Il DOC del Valdarno di Sopra è il vino dei versanti orientali e occidentali della Val d’Arno tra la piana di Arezzo e i colli fiorentini. A Terranuova Bracciolini c’è il consorzio che ne preserva l’origine controllata, l’autenticità e tutto il gusto. Qui nasce un meraviglioso Bianco, Bianco spumante, Rosato, Rosato spumante e Rosso. Si tratta di Chardonnay, Sauvignon, Cabernet sauvignon, Cabernet franc, Merlot, Sangiovese e Syrah. Per non parlare del vino passito, ottenuto da uve a bacca bianca. Oro da bere da assaporare nelle cantine, nelle tenute e nelle terrazze assolate del Valdarno aretino.

 

Cortona DOC vuol dire Syrah, Merlot e Sangiovese. In queste colline verdi si respira un’aria di pace rigogliosa. Famosissimo è il Syrah di Cortona, dal gusto fresco, deciso, elegante e potente. La leggenda vuole che questa uva antichissima – forse di origine orientale, persiana o mediterranea di Siracusa – sia arrivata a Cortona ai tempi di Napoleone e abbia trovato qui la sua terra per crescere ed esprimere tutto il suo profumo e sapore “Under the Tuscan Sun”.

 

Valdichiana Toscana DOC è quel vino che nasce nelle colline dal profilo seducente che partendo da Arezzo arrivano a toccare le terre di Siena e Perugia. Una terra dal profilo di Donna che regala uve altrettanto forti e amabili. Il Bianco o “Bianco Vergine”, lo Chardonnay, il Grechetto, il Bianco Frizzante, lo Spumante, il Rosso, il Rosato il Sangiovese e il rame liquido e dolce del Vin Santo e del Vin Santo Riserva, con uve Malvasia e Trebbiano parzialmente essiccate ed affinato in piccole botti di legno di rovere.

 

Il vino è la bevanda degli Dei, è un rito, è un dono quotidiano da assaporare insieme. È l’ingrediente magico che porta allegria nelle tavole toscane. In un calice è racchiusa tutta la forza di questa terra baciata dal sole e lavorata da mani ruvide e sapienti per oltre mille anni. In ogni sorso un inno alla vita e alle radici di questa terra toscana.