Capolona

Dolci colline e borghi medievali sulle rive dell’Arno

Proprio dove «l’Arno torce il muso agli aretini», come scrive Dante nella Divina Commedia, sorge Capolona. Un insieme di piccoli borghi e verdi colline che abbracciano dal basso il Pratomagno e arrivano a toccare la sponda destra del fiume. Qui nascono nell’antichità i caratteristici borghi di Vado e Castelluccio, Lorenzano, Caliano e il borgo di Santa Margherita che porta ancora i segni di un importante passato medievale. 

Ogni piccola pietra qui saprà guidarci in un viaggio nel tempo, tra origini romane, Medioevo e Rinascimento, lasciando spazio solo alla meraviglia.

Qui tutto scorre con calma. Capolona e i suoi paesini sono la destinazione perfetta per uscire dalla frenesia della città, camminare nel verde, riscoprire il gusto dei sapori della tradizione toscana e riprendersi il proprio tempo alla scoperta delle meraviglie di un tempo passato. 

Queste colline sono splendenti in ogni stagione, ma marzo è il periodo perfetto per i golosi amanti del tartufo, da gustare nella Mostra Filiera del Tartufo Marzuolo.